1 Aprile

0
407
Formazione in Marketing per Psicologi

1 aprile 1908 – nasce Abraham Maslow

abraham-maslowA Brooklyn, il 1 aprile 1908 nasce Abraham Harold Maslow: Psicologo statunitense.

Fu un esponente di spicco della cosiddetta “psicologia umanistica“.
È noto per aver ideato una gerarchia dei bisogni umani, la cosiddetta piramide di Maslow.

Nel 1954 pubblicò “Motivazione e personalità“, dove espose la teoria di una gerarchia di motivazioni che muove dalle più basse (originate da bisogni primari – fisiologici) a quelle più alte (volte alla piena realizzazione del proprio potenziale umano – autorealizzazione).

Secondo Maslow, bisogni e motivazioni hanno lo stesso significato e si strutturano in gradi, connessi in una gerarchia di prepotenza relativa; il passaggio ad uno stadio superiore può avvenire solo dopo la soddisfazione dei bisogni di grado inferiore.

Il tempo che vi divertite a sprecare non è tempo sprecato e certe cose che non sono necessarie, possono essere essenziali
Abraham Maslow

linea

1 aprile 1920 – nasce Salomon Resnik

salomon-resnikA Buenos Aires, il 1 aprile 1920 nasce Salomon Resnik: Psichiatra e Psicoanalista argentino.

Salomon Resnik nasce a Buenos Aires da genitori russo-ebraici emigrati in Argentina.
Si laurea alla Facoltà di Medicina di Buenos Aires discutendo la tesi sulla Sindrome di Cotard.
Diventa nel 1954 membro associato dell’Associazione Psicoanalitica Argentina (fondata nel 1942) e membro titolare nel 1957.

Si interessa, verso la fine degli anni cinquanta, di delinquenza giovanile e psicoanalisi infantile, poi del trattamento psicoanalitico della psicosi in bambini e adulti.

Fu pioniere nell’applicazione della psicoanalisi nell’autismo infantile e nel trattamento della schizofrenia in Argentina.

Allievo e collaboratore del suo maestro Enrique Pichon-Rivière, anche lui interessato al mondo della cultura, si occupa dell’applicazione della psicoanalisi nel sociale in termini di psicoterapia di gruppo e dinamica istituzionale.

Nel corso della sua carriera ha collaborato con grandi personaggi in ambito psicologico come Roger Bastide, Claude Lévi-Strauss, Maurice Merleau-Ponty e Georges Gurvitch.

Oggi vive e lavora a Parigi, e mensilmente tiene seminari e gruppi a Venezia e continua a occuparsi di formazione presso il CISP (il Centro Internazionale Studi Psicodinamici diretto da Enrico Levis), associazione dove lui stesso ha contribuito alla sua fondazione per la formazione di psicoterapeuti per bambini e per adulti in campo psichiatrico-psicoanalitico.

La psicoanalisi è anche uno strumento di mediazione molto sensibile e fragile, che permette all’artista psicoanalista un contatto con quello che viene velato.
Psicoanalizzare, interpretare psicoanaliticamente acquista il significato di svelare, di portare alla luce, di mettere in evidenza ciò che è nascosto, il fenomeno negato o cancellato
Salomon Resnik

linea

1 aprile 1966 – nasce Alenka Zupančič

alenka-zupancicA Lubiana, il 1 aprile 1966 nasce Alenka Zupančič: Filosofa e Psicoanalista slovena.

I suoi lavori sono principalmente indirizzati allo studio della psicoanalisi e della filosofia continentale.
Attualmente è ricercatrice presso l’Istituto di filosofia dell’Accademia slovena di Scienze e Arti ed è professoressa ospite alla European Graduate School.

Zupančič appartiene alla Scuola psicanalitica di Lubiana, conosciuta principalmente per la sua impostazione lacaniana.
La sua filosofia è stata molto influenzata dagli studiosi sloveni di Jacques Lacan, soprattutto da Mladen Dolar e Slavoj Žižek.

Zupančič è riconosciuta soprattutto come esperta di Nietzsche, ma anche il pensiero di Immanuel Kant, Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Henri Bergson e Alain Badiou ricorre di frequente nella sua opera.

linea

1 aprile 1973 – muore Jolande Jacobi

jolande-jacobiA Zurigo, il 1 aprile 1973 muore Jolande Jacobi: Psicologa ungherese naturalizzata svizzera e dal 1957 anche austriaca.

Fu collaboratrice di Carl Gustav Jung dal 1927, quando ebbe modo di conoscerlo, ed ebbe un ruolo importante nel 1948 per la fondazione dell’Istituto C.G. Jung, dove venne considerata e nominata “locomotiva” per l’impegno profuso.

Qualche volta accusata di aver esposto le opere e il pensiero di Jung in modo troppo semplicistico, ne contribuì tuttavia a spargerne la conoscenza.

linea

1 aprile 1982 – muore Aldo Semerari

aldo-semerariAd Ottaviano, il 1 aprile 1982 muore Aldo Semerari: Criminologo, Psichiatra e Politico italiano.

Fu professore ordinario di medicina criminologica all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, direttore dell’Istituto di psicopatologia forense e perito tra i più autorevoli e stimati nei tribunali italiani.

Semerari divenne noto soprattutto come autore di perizie psichiatriche d’alta scuola e come consulente in molti dei casi giudiziari più rilevanti degli anni settanta come, ad esempio, quello relativo all’omicidio dello scrittore e regista Pier Paolo Pasolini, al “boia di Albenga” Luciano Luberti, ai membri del “clan dei Marsigliesi”, nonché nei processi a carico di mafiosi e di camorristi della Nuova camorra organizzata di Raffaele Cutolo.

Ed è proprio attraverso la sua attività professionale medica che Semerari iniziò a prestare i propri servigi scientifici per far ottenere perizie compiacenti a diversi gruppi delinquenziali come la banda della Magliana.

I suoi propositi ideologico-criminali, spesso perseguiti avvalendosi del supporto di malavitosi comuni, beneficiati attraverso perizie psichiatriche compiacenti, furono la causa del suo assassinio: il 1 aprile 1982, Semerari fu ritrovato decapitato all’interno della sua auto a Ottaviano.


E tu... cosa ne pensi?