Storia della Psicologia
Storia, eventi e protagonisti della Psicologia
Formazione in Marketing per Psicologi

1 dicembre 1887 – nasce Vito Maria Buscaino

A Trapani, il 1 dicembre 1887 nasce Vito Maria Buscaino: Psichiatra italiano.

Laureatosi in medicina nel 1911 iniziò la sua formazione psichiatrica come assistente volontario alla clinica di San Salvi a Firenze.
Ottenuta la libera docenza in Clinica delle malattie mentali e nervose nel 1917, svolse la sua attività didattica prima a Catania e poi a Napoli.

Pubblicò numerose ricerche sulla fisiopatologia delle percezioni e delle emozioni.
Fondò la rivista “Acta neurologica“.

linea

1 dicembre 1913 – nasce Mary Dinsmore Salter Ainsworth

mary-dinsmore-salter-ainsworthA Glendale, il 1 dicembre 1913 nasce Mary Dinsmore Salter Ainsworth: Psicologa canadese.

Il suo lavoro “Valutazione dell’adattamento con riferimento al concetto di sicurezza”, fu il primo testo in cui comparve il concetto di base sicura, sebbene in riferimento alla famiglia e non a una specifica figura di attaccamento.

Condusse in Uganda una notevole quantità di osservazioni sulle interazioni precoci diadiche, che influenzarono l’intero corso della sua carriera e gli sviluppi successivi della teoria dell’attaccamento.

Ha sviluppato il paradigma di ricerca della Strange Situation, tramite cui sono stati definiti e verificati sperimentalmente i diversi stili di attaccamento nel bambino, derivati dalla teorizzazione di Bowlby.

Le tipologie di attaccamento studiate nella Strange Situation sono: attaccamento sicuro, attaccamento evitante, attaccamento ansioso/ambivalente.

linea

1 dicembre 1945 – nasce Gianmario Balzarini

A Cremona, il 1 dicembre 1945 nasce Gianmario Balzarini: Psicoterapeuta italiano.

Nel 1972 fondò l’Istituto di Analisi Immaginativa e nel 1975 la S.I.P.A.I. (Società Italiana di Psicoterapia Analitica Immaginativa), coadiuvato da un gruppo di colleghi psicoterapeuti.

Balzarini, raccogliendo il desiderio dei soci SIPAI di diffondere maggiormente questa nuova tecnica di psicoterapia, si assunse l’impegno di rendere operativo quello che per i suoi collaboratori era solo un progetto, e così attivò nel 1979 la Scuola Superiore di Formazione in Psicoterapia a Cremona.

Da Robert Desoille, fondatore del metodo del rève éveillé dirigé, Balzarini attinge il metodo di psicoterapia dell’immagine.
Il metodo di Desoille ha il suo perno nel fatto stesso di immaginare, che diviene l’elemento essenziale della cura; nel metodo dell’Analisi Immaginativa, invece, il perno della cura è il transfert, e lo scenario immaginario è il teatro di rappresentazioni di ciò che avviene in ambito transferale.

linea

1 dicembre 1962 – muore Henri Wallon

henri-wallonA Parigi, il 1 dicembre 1962 muore Henri Wallon: Psicologo, Pedagogista e Filosofo francese.

Ha fondato il Laboratorio di psicobiologia del bambino che ha diretto fino alla sua morte.

E’ stato professore dell’Università della Sorbona in psicologia dal 1919 al 1936 e del Collegio di Francia dal 1937 al 1950 in psicologia ed educazione dell’infanzia.

Conosciuto come lo psicologo delle emozioni, ha unito lo studio delle strutture fisiologiche a quello delle influenze dell’ambiente e dell’educazione sulla formazione psicologica della persona del bambino.

linea

1 dicembre 1998 – muore Luciana Nissim

luciana-nissimA Milano, il 1 dicembre 1998 muore Luciana Nissim Momigliano: Pediatra e Psicoanalista italiana, di origine ebraica, partigiana ed ex-deportata dai campi di concentramento nazisti.

Così la ricorda Paola Capozzi: “Chi ha conosciuto Luciana Nissim non può riconoscere che, ascoltandola, si rimaneva subito colpiti dalla sua libertà di pensiero. Luciana Nissim faceva parte di quel gruppo di analisti arrivati alla psicoanalisi, piuttosto che per una mera scelta professionale, attraverso la lotta per una cultura laica e moderna, in quel movimento che ha preso avvio nella Resistenza, che ha lottato per la libertà politica e che si è sviluppato nella battaglia culturale del dopoguerra“.

linea

1 dicembre 2010 – muore Thorwald Dethlefsen

thorwald-dethlefsenA Vienna, il 1 dicembre 2010 muore Thorwald Dethlefsen: Psicoterapeuta, Filosofo, Esoterista e scrittore tedesco.

Studioso di psicologia, Thorwald Dethlefsen si è interessato inizialmente all’ipnoterapia, divenendo celebre per alcuni esperimenti di ipnosi regressiva, condotti a partire dal 1968, con cui sosteneva di far rivivere ai suoi pazienti non solo momenti della loro infanzia e vita intrauterina, ma anche di vite passate, rammentate in stato di trance.

Ha fondato a Monaco di Baviera l'”Istituto Privato di Psicologia Straordinaria“, dove ha messo in pratica la sua “terapia della reincarnazione“, mirante a ricercare le cause pregresse delle malattie o dei sintomi fisici in una colpa karmica originatasi in esistenze passate, cercando di rimuoverla tramite una presa di coscienza della problematica scatenante.
A tal fine egli ha abbandonato il metodo dell’ipnosi per far rivivere ai suoi pazienti in piena consapevolezza il ricordo del momento in cui in una precedente incarnazione si è generata la colpa.

Un sintomo è un segnale che calamita attenzione, interesse ed energia e mette quindi in discussione tutta la normale esistenza. Un sintomo esige da noi osservazione, che lo vogliamo o no
Thorwald Dethlefsen


E tu... cosa ne pensi?