1 Febbraio

0
360
Formazione in Marketing per Psicologi

1 febbraio 1844 – nasce Stanley Hall

granville-stanley-hallAd Ashfield, il 1 febbraio 1844 nasce Granville Stanley Hall: Psicologo e Pedagogista statunitense.

Si occupò in particolare di ricerca sulla psicologia dello sviluppo.

Fortemente influenzato dal pensiero di Charles Darwin e Ernst Haeckel, si occupò di ereditarietà del comportamento, di psicologia dell’educazione e di psicologia dell’adolescenza.

Espresse tesi fortemente autoritarie e conservatrici, anche in ambito educativo.

Hall vede nel comportamento ludico dei bambini il riapparire di comportamenti che hanno caratterizzato l’umanità nelle fasi iniziali della storia evolutiva.

Il bambino ripercorre nel suo sviluppo il cammino dell’uomo, rivivendo l’atmosfera che fu propria dei primi abitanti della terra, con le tendenze alla lotta, alla caccia, all’esplorazione.

L’uomo del futuro può, e anzi deve, fare cose impossibili in passato e acquisire nuove varianti del motore non fornite dal ereditarietà
Granville Stanley Hall

linea

1 febbraio 1960 – nasce Alessandro Amadori

alessandro-amadoriA Genova, il 1 febbraio 1960 nasce Alessandro Amadori: Psicologo, Saggista e Sondaggista italiano.

Dopo la laurea in psicologia sperimentale, ha conseguito il dottorato di ricerca in processi cognitivi superiori presso l’università di Padova.

Dal 1984 al 1987 ha insegnato Psicologia del Linguaggio presso la facoltà di medicina dell’Università di Ferrara.

Attualmente è docente di Psicologia della Politica presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università Cattolica di Milano, e di Conoscenza e Analisi del Mercato e dei Consumatori presso il Master in Design del Turismo del Dipartimento Beni Culturali (dBC) dell’Università di Padova.

L’interesse scientifico di Amadori si concentra sul filone di ricerca della psicopolitica, la disciplina che, per mezzo di concetti, strumenti e tecniche mutuate dalla psicologia, dalla sociologia, dalla statistica e dall’antropologia, cerca di descrivere, spiegare e prevedere i comportamenti politico-elettorali umani.


E tu... cosa ne pensi?