10 Settembre

0
153
Formazione in Marketing per Psicologi

10 settembre 1863 – nasce Charles Spearman

charles-spearmanA Londra, il 10 settembre 1863 nasce Charles Spearman: Psicologo e Statistico britannico.

Noto per i suoi lavori in ambito della statistica e pioniere dell’analisi fattoriale, allievo di Wilhelm Wundt e fortemente influenzato dalle opere di Francis Galton, propose il coefficiente di correlazione per ranghi di Spearman. Condusse inoltre ricerche nell’ambito dell’intelligenza umana, scoprendo il Fattore g.

Ragionando sul fattore generale dell’intelligenza, introdusse il cosiddetto “Modello Congenerico” (un solo costrutto latente governa tutte le risposte manifeste).

Le procedure statistiche da lui descritte sono diventate standard nell’ambito delle scienze comportamentali.

linea

10 settembre 1897 – nasce Edith Jacobson

edith-jacobsonA Haynau, il 10 settembre 1897 nasce Edith Jacobson: Psicoanalista statunitense di origini tedesche.

È conosciuta per i suoi lavori sul sé e sulla depressione; nel 1964 infatti scrisse Il sé e il mondo oggettuale.

La Jacobson dà un’importante definizione d’identità, vista come consapevolezza di sé o sentimento di sé.
Studia infatti l’ontogenesi della crescita dell’infante dividendo i primi anni di vita in alcune fasi: quella dell’indifferenziazione, delle risposte a pulsioni esterne, della separazione-individuazione, della costanza dell’oggetto, di latenza e dell’adolescenza.

linea

10 settembre 1923 – nasce Carl Delacato

carl-delacatoA Pennsylvania, il 10 settembre 1923 nasce Carl Delacato: Psicologo statunitense.

Si occupò di problemi di apprendimento scolastico, con l’ausilio della neurologia e l’antropologia.

Nel 1953, come consulente (per dimostrare i principi scientifici della terapia Doman), venne coinvolto da Robert Doman (fisiatra) e Glenn Doman (Fisioterapista) in un gruppo guidato dal Dott. Temple Fay (Neurochirurgo), gruppo nato per la riabilitazione dei bambini con gravi cerebrolesioni.

Si interessa dell’influenza dell’ambiente sul sistema nervoso centrale, sviluppando una sua “Teoria della organizzazione neurologica“: “come risultato degli anni di ricerca avevamo concluso che ogni bambino deve attraversare diversi stadi di sviluppo naturale, quando un bambino salta uno di questi, non riesce a raggiungere il suo massimo potenziale“.

Dopo anni di lavoro, lascerà gli Institutes for the Achievement of Human Potential per dedicarsi ai bambini con lesioni cerebrali modeste ma con gravi problemi di apprendimento.

linea

10 settembre 1932 – muore Ovide Decroly

ovide-decroyAd Uccle, il 10 settembre 1932 muore Jean Ovide Decroly: Pedagogista, Neurologo e Psicologo belga.

Laureato in Medicina e specializzato in Neuropsichiatria, era affascinato dalle difficoltà per lo studio delle malattie mentali.

Nel 1901 decide di fondare una scuola d’insegnamento per i bambinianormali“, oggi detti “diversamente abili“, poiché il primo termine rischia di risultare offensivo e inappropriato.

Decroly criticava i metodi d’insegnamento delle scuole tradizionali, in quanto non andavano incontro alle capacità ricettive ed elaboratrici dell’alunno, oppure le sviluppava separatamente.
Inoltre si opponeva ai dettami della psicoanalisi, contrapponendo ad essi il “principio della globalizzazione“, che governa non solo le percezioni ma anche le attività dell’essere umano, e quello di “interesse” o “bisogno“.

Nella sua scuola l’aula come luogo d’insegnamento viene sostituito dall’ambiente esterno all’edificio, un nuovo spazio in cui l’alunno può coltivare tutti gli aspetti della propria individualità e facilitare l’adattamento naturale e sociale.

Non fa distinzione tra l’insegnamento dei bambini anormali e dei bambini normali, dichiara che l’educazione è un fenomeno unico e che può differenziare soltanto per quanto riguarda il metodo in rapporto alle esigenze dell’alunno.

linea

10 settembre 1936 – nasce Michael Corballis

michael-corballisA Marton, il 10 settembre 1936 nasce Michael Corballis: Psicologo e Neuroscienziato neozelandese.

Dopo aver conseguito il dottorato in psicologia nel 1968, comincia ad insegnare.
Approfondisce le proprie ricerche nel campo delle neuroscienze cognitive analizzando sistemi cognitivi complessi quali percezione, attenzione e memoria e avviando un programma di ricerca sull’asimmetria cerebrale.

Negli ultimi anni, gli interessi di Corballis si sono orientati verso la biologia evoluzionistica, contribuendo in modo significativo alla naturalizzazione della mente e dei processi cognitivi complessi quali il linguaggio e la teoria della mente.

Di grande risonanza internazionale è la sua ipotesi sull’origine filogenetica del linguaggio umano espressa nel libro Dalla mano alla bocca, secondo la quale il linguaggio articolato umano avrebbe il proprio antecedente biologico nei linguaggi segnaletici.

È professore nel dipartimento di psicologia dell’Università di Auckland in Nuova Zelanda.

linea

10 settembre 1944 – nasce Élisabeth Roudinesco

elisabeth-roudinescoA Parigi, il 10 settembre 1944 nasce Élisabeth Roudinesco: Storica, Psicoanalista e Scrittrice francese.

E’ biografa di Jacques Lacan e autrice di una ventina di opere sulla storia della psicoanalisi, la filosofia, il giudaismo e la Rivoluzione francese.

Da bambina ha fatto qualche mese di cura con Françoise Dolto, interessandosi presto in maniera autodidattica alla psicoanalisi.

Ha quindi seguito il percorso analitico con Octave Mannoni.

Nel 1969 è entrata all’EFP (“École freudienne de Paris“, fondata da Jacques Lacan), dove ha proseguito la sua formazione di psicoanalista e dove è restata membro fino alla sua chiusura nel 1981.

linea

10 settembre 1958 – nasce Esther Mujawayo

esther-mujawayoA Gitarama, il 10 settembre 1958 nasce Esther Mujawayo: Psicoterapeuta e Scrittrice ruandese.

Sociologa e psicoterapeuta in un centro psicologico per rifugiati a Düsseldorf, si occupa principalmente del trauma psichico post bellico.

Ha raccontato la tragedia del massacro di oltre ottocentomila cittadini ruandesi di etnia tutsi, ad opera di altri cittadini di etnia hutu fomentati da una parte della classe dirigente in due libri-testimonianza, scritti insieme alla giornalista francese Souâd Belhaddad: “SurVivantes” e “Le fleur de Stéphanie”, tradotto e pubblicato in Italia nel 2007.

linea

10 settembre 1988 – muore Virginia Satir

virginia-satirIn California, il 10 settembre 1988 muore Virginia Satir: Psicologa Psicoterapeuta statunitense.

E’ conosciuta per i suoi studi e per la pratica clinica, che ebbero come riferimento la metodologia della terapia familiare.


E tu... cosa ne pensi?