11 Febbraio

0
264
Formazione in Marketing per Psicologi

11 febbraio 1922 – muore Pearce Bailey

pearce-baileyL’11 febbraio 1922 muore Pearce Bailey: Neurologo e Psichiatra statunitense.

Dopo aver studiato all’università di Princeton e di Columbia diventò un consulente per molti ospedali di New York e con Joseph Collins e Joseph Fraenkel fondò il Neurological Institute of New York.

Fu nominato professore associato di neurologia alla Colombia.
Con l’entrata degli Stati Uniti nella prima guerra mondiale, fu nominato capo della divisione di neurologia e psichiatria dell’esercito con il grado di colonnello.
Il suo maggior sforzo in campo letterario è stata la traduzione del Atlas and Epitome of Diseases Caused by Accident.

linea

11 febbraio 1958 – muore Ernest Jones

ernest-jonesA Londra, l’11 febbraio 1958 muore Ernest Jones: Neurologo e Psicoanalista britannico, pioniere della psicoanalisi e biografo di Sigmund Freud.

Scrisse una grande quantità di brevi saggi di psicoanalisi applicata all’arte, alla letteratura, all’antropologia, al folclore e alla religione, riuniti nella raccolta Essays on applied Psycho-analysis, pubblicata nel 1948.

A Jones va un altro grande merito, quello d’aver introdotto il concetto di aphanisis, sviluppato nel testo Timore, la colpevolezza e l’odio.
Questa parola indica la scomparsa del desiderio sessuale; infatti secondo lo psicoanalista tale paura sarebbe presente sia nell’uomo, come conseguenza della castrazione, che nella donna, creata invece dall’angoscia dell’abbandono e della separazione.

Quindi l’uomo per evitare di provare dolore, derivante dal mancato soddisfacimento del proprio desiderio, rinuncia all’oggetto della propria sessualità.

linea

11 febbraio 1989 – muore Leon Festinger

leon-festingerA New York, l’11 febbraio 1989 muore Leon Festinger: Psicologo e Sociologo statunitense.

Egli è forse meglio noto per la Dissonanza Cognitiva e la Teoria Del Confronto Sociale.
Alle sue teorie e ricerche è stato riconosciuto il merito di aver superato il punto di vista comportamentista che in precedenza dominava la psicologia sociale, dimostrando l’inadeguatezza dello schema “stimolo-risposta” per comprendere e determinare il comportamento umano.

Festinger è anche conosciuto per aver favorito l’uso del laboratorio per gli esperimenti in psicologia sociale, nonostante allo stesso tempo egli abbia evidenziato l’importanza dello studio di situazioni di vita reale, tecnica che che ha messo in pratica quando si è infiltrato nella setta di culto apocalittico per studiare gli effetti di quando una profezia fallisce.

È noto anche nell’ambito delle reti sociali grazie alla teoria dell’Effetto Di Prossimità.


E tu... cosa ne pensi?