11 Giugno

0
281
Formazione in Marketing per Psicologi

11 giugno 1898 – nasce Lionel Penrose

lionel-penroseA Londra, l’11 giugno 1898 nasce Lionel Penrose: Psichiatra e Genetista britannico.

In una indagine statistica, trovò che i parenti di persone con seri problemi di ritardo mentale non ne erano normalmente affetti, ma alcuni presentavano lo stesso quadro diagnostico, mentre i parenti di persone con lievi problemi di ritardo mentale avevano, in alcuni casi, un basso grado di disabilità.

Penrose cominciò allora una ricerca per identificare le cause genetiche del ritardo mentale (allora chiamato deficienza mentale), individuandole in una alterazione dei cromosomi.
Espose i risultati nel libro The Biology of Mental Defect.

In un articolo del 1939, Penrose fa inoltre notare come spesso il numero di detenuti nelle prigioni sia inversamente proporzionale al numero di ricoverati in cliniche psichiatriche. Questo tipo di relazione, anche se condiderata troppo semplicistica, è a volte citata come “Legge di Penrose“.

linea

11 giugno 1934 – muore Lev Semënovič Vygotskij

lev-semënovic-vygotskij.jpgA Mosca, l’11 giugno 1934 muore Lev Semënovič Vygotskij: Psicologo sovietico, padre della scuola storico-culturale.

Vygotskij si occupò principalmente di critica letteraria e Psicologia dell’arte.
Iniziò ad interessarsi all’applicazione della Psicologia nell’educazione ed affrontò il problema della storicità delle funzioni psichiche con una serie di analisi critiche sulle teorie fisiologiche e psicologiche del tempo.

Si occupò inoltre di varie tematiche di psicologia, in particolare delle emozioni.

L’idea centrale della prospettiva di Vygotskij è che lo sviluppo della psiche è guidato e influenzato dal contesto sociale, quindi dalla cultura del particolare luogo e momento storico in cui l’individuo si trova a vivere e che provoca quindi delle stimolazioni nel bambino, e si sviluppa tramite “strumenti” (come il linguaggio) che l’ambiente mette a disposizione.

linea

11 giugno 1967 – muore Wolfgang Köhler

wolfgang-köhlerAd Enfield, l’11 giugno 1967 muore Wolfgang Köhler: Psicologo tedesco, esponente della psicologia gestaltica.

Condusse ricerche riguardo alle capacità di risolvere i problemi dei primati, in particolare scimpanzé, ed introdusse nelle sue trattazioni il concetto di insight.

L’insight per Kohler è l’improvvisa scoperta di un nuovo modo di interpretare la situazione totale, quindi assume importanza la configurazione piuttosto che l’oggetto.
L’insight è dunque la scoperta di rapporti tra gli elementi, rapporti diversi da quelli individuati prima della scoperta.

L’analisi dei gestaltisti verte sulla risoluzione dei problemi piuttosto che sull’apprendimento, inteso come accumulo di esperienza e ricorso alla continuità.

In un altro esperimento psicologico condotto da Wolfgang Köhler, viene chiesto ad un gruppo di persone di decidere a quale di due immagini assegnare il nome Takete e a quale Maluma.
Dal 95% al 98% delle persone scelgono Takete per la figura con gli spigoli, Maluma per quella tondeggiante.


E tu... cosa ne pensi?