11 Marzo

0
452
Formazione in Marketing per Psicologi

11 marzo 1893 – nasce Leopold Szondi

leopold-szondiA Nitra, l’11 marzo 1893 nasce Leopold Szondi: Psichiatra ungherese.

Szondi è famoso per l’invenzione dell’analisi del destino e del Test di Szondi di cui è espressione.
Il Test di Szondi è un test proiettivo di personalità.

In Italiano sono stati tradotti il Diagnostica sperimentale degli istinti (il secondo dei suoi cinque volumi sulla analisi del destino) e la Introduzione all’analisi del destino, una raccolta di conferenze che tenne all’Università di Zurigo con lo scopo di introdurre presso il grande pubblico i risultati principali delle sue ricerche.

linea

11 marzo 1904 – nasce Hilde Bruch

hilde-bruchA Dülken, l’11 marzo 1904 nasce Hilde Bruch: Psichiatra statunitense di origine tedesca.

Emigrata negli Stati Uniti nel 1934, nel 1964 divenne docente di psichiatria al Naylor College of Medicine di Houston.

Nota soprattutto per i suoi studi sull’obesità e sui disordini alimentari, la sua prima importante pubblicazione è del 1973: Eating Disorders: Obesity, Anorexia Nervosa, and the Person Within, tradotto in italiano come Patologia del comportamento alimentare: obesità, anoressia mentale e personalità, basato su diversi decenni di osservazione e cura di soggetti affetti da disordini alimentari.

linea

11 marzo 1922 – nasce Cornelius Castoriadis

cornelius-castoriadisAd Instanbul, l’11 marzo 1922 nasce Cornelius Castoriadis: Filosofo e Psicanalista francese d’origine greca, difensore del concetto di “autonomia politica”.

Fondatore alla fine degli anni quaranta del gruppo politico Socialismo o barbarie (editore del giornale omonimo), vicino al luxemburghismo ed al consiliarismo.

Nel 1964 diventa membro della scuola freudiana di Parigi, fondata da Jacques Lacan, al quale si oppone a partire dal 1967.
Alla fine degli anni ’60, lascia la scuola freudiana e partecipa alla formazione del “Quarto gruppo”.
Nel 1973 comincia ad esercitare come analista.

linea

11 marzo 1924 – nasce Franco Basaglia

franco-basagliaA Venezia, l’11 marzo 1924 nasce Franco Basaglia: Psichiatra e Neurologo italiano.

Basaglia fu il fondatore della concezione moderna della salute mentale, riformatore della disciplina psichiatrica in Italia e ispiratore della cosiddetta Legge Basaglia (n. 180/1978) che introdusse un’importante revisione ordinamentale degli ospedali psichiatrici in Italia e promosse notevoli trasformazioni nei trattamenti sul territorio.

Egli matura l’urgenza di migliorare la gestione e la custodia dei malati mentali e critica radicalmente l’istituzione del manicomio come luogo di emarginazione e non di cura, e il perentorio mandato di ridare dignità al malato in quanto persona, fuoriuscendo dall’etichettamento della malattia.

Basaglia è convinto che il folle ha bisogno non solo delle cure per la sua malattia, ma anche di un rapporto umano con chi lo cura, di risposte reali per il suo essere, di denaro, di una famiglia e di tutto ciò di cui anche i medici che lo curano hanno bisogno.

Insomma il folle non è solamente un malato, ma un uomo con tutte le sue necessità. Trattato come uomo, il folle non presenta più una “malattia”, ma una “crisi”, una crisi vitale, esistenziale, sociale, familiare che sfugge a qualsiasi “diagnosi” utile solo a cristallizzare una situazione istituzionalizzata.

La follia è una condizione umana. In noi la follia esiste ed è presente come lo è la ragione
Franco Basaglia

linea

11 marzo 1950 – nasce Ottavio Rosati

ottavio-rosatiA Sulmona, l’11 marzo 1950 nasce Ottavio Rosati: Regista e Psicoanalista italiano.

Dopo la laurea in filosofia, entra nell’ordine degli psicologi e nell’albo degli psicoterapeuti italiani. Successivamente cura le voci su psicodramma gioco di ruolo e catarsi per il Dizionario Internazionale di Psicoterapia di Garzanti.

Realizza documentari su Milton H. Erickson e Moreno e cura la rubrica “Lo psicologo di famiglia” su Raidue.
Nel 2001 conduce la serie Il pappafreud col pappagallo Teto nel ruolo di Sigmund Freud reincarnato in Cacatoa Alba. Collabora alla rubrica “Chi è di scena?” di Moreno Cerquetelli.

Traduce in psicodramma la trilogia del Teatro nel Teatro di Pirandello: al Flaiano di Roma con Zerka T. Moreno Questa sera si recita a soggetto (primo psicodramma tenuto su un palcoscenico italiano) poi al Carignano di Torino il socioplay di Ciascuno a suo modo e Sei personaggi in cerca d’autore al Politeama di Trieste.

Per lo Stabile di Torino cura la video serie Giocare il sogno filmare il gioco con Alessandro Haber, Rosalia Maggio e Milena Vukotic e per Raitre, due serie di Da storia nasce storia con psicodrammi senza redazione né montaggio.

Con Tania di Martino scrive la sceneggiatura del film di Nelo Risi Diario di una segreta simmetria ispirato al libro di Aldo Carotenuto su Freud, Jung e Sabine Spielrein. Realizza cortometraggi tra psicoplay e socioplay on the road, fino a Il rischio della felicità, una tecnica di riprese multiangolo per piattaforma iPad Apple.


E tu... cosa ne pensi?