12 Febbraio

0
359
Formazione in Marketing per Psicologi

12 febbraio 1861 – nasce Lou von Salomé

lou-von-salomeA San Pietroburgo, il 12 febbraio 1861 nasce Lou von Salomé: Scrittrice e Psicoanalista tedesca di origine russa.

Alcuni chiamarono Lou La Grande Rivoluzione Russa nella vita di Nietzsche. Di lei era innamorato anche il poeta Rilke.

Lei elogiava particolarmente il padre della psicoanalisi Sigmund Freud ed era una profonda conoscitrice di Ibsen, Tolstoj, Turgenev, Wagner, e vari altri.

Si interessò a lungo di psicoanalisi, e rimase a lungo in contatto con i circoli psicoanalitici ed alcuni dei più noti psicoanalisti dell’epoca.

Nel 1882, Friedrich Nietzsche, trentottenne, conobbe Lou Andreas Salomè, che all’epoca aveva solo 21 anni e le propose immediatamente di costruire una piccola comune intellettuale, una specie di “trinità” filosofica tra lei, Nietzsche e l’amico d’entrambi Paul Rée, di 32 anni.

Nietzsche, innamorato della “giovane e affascinante russa”, volle sposarla, ma ne ottenne solo un rifiuto. Deluso così nelle sue aspettative, in una grande crisi depressiva Nietzsche scrisse la prima parte del libro Così parlò Zarathustra.

Ai ricordi sono sempre fedele, agli uomini mai
Lou von Salomé

linea

12 febbraio 1924 – nasce Gabriele Mandel

gabriele-mandelA Bologna, il 12 febbraio 1924 nasce Gabriele Mandel: Psicologo, Scrittore, Artista e Archeologo italiano, di discendenza turco-afghana (Hetimandel), figlio di Jusuf Roberto Mandel.

Laureato prima in psicologia e poi in medicina e chirurgia alla Facoltà di Pavia, divenne allievo di Cesare Musatti ma, oltre alle teorie di Sigmund Freud, sperimentò quelle di Carl Gustav Jung e di Alfred Adler.

Si specializzò in psicologia clinica e medicina perinatale alla Clinica Mangiagalli di Milano.
Finito il training didattico, anche sotto la guida di Domenico De Maio, primario di psichiatria all’ospedale Fatebenefratelli di Milano, iniziò a lavorare come psicoterapeuta, fondando la scuola di psicoterapia globale.

Presso l’università ESPI di Parigi dove ha insegnato psicologia e fino alla morte è stato direttore emerito della Facoltà di psicologia all’Università Europea del Lavoro di Bruxelles (Belgio).

linea

12 febbraio 1947 – muore Kurt Lewin

kurt-lewinA Newtonville, il 12 febbraio 1947 muore Kurt Lewin: Psicologo tedesco.

Pioniere della psicologia sociale, fu tra i sostenitori della psicologia della Gestalt, da cui recepì l’idea che la nostra esperienza non è costituita da un insieme di elementi puntiformi che si associano, ma da percezioni strutturate di oggetti e/o reti di relazioni, e che solo in questo campo di relazioni trovano il loro significato.

Lewin fu tra i primi ricercatori a studiare le dinamiche dei gruppi e lo sviluppo delle organizzazioni.

Un individuo di successo pone tipicamente il suo prossimo obiettivo all’incirca sopra, ma non troppo, la sua ultima realizzazione. In questo modo egli aumenta fermamente il livello delle sue aspirazioni
Kurt Lewin


E tu... cosa ne pensi?