13 Maggio

0
291
Formazione in Marketing per Psicologi

13 maggio 1893 – nasce Henry Murray

henry-murrayA New York, il 13 maggio 1893 nasce Henry Murray: Psicologo statunitense studioso delle necessità dell’essere umano.

Studiò ad Harvard e alla Columbia, quindi prese un Ph.D. all’Università di Cambridge nel 1927.
Durante la residenza in Europa incontrò Carl Gustav Jung a Zurigo nel 1925.
Rientrato negli Stati Uniti d’America, lavorò alla Harvard Psychological Clinic, fondata da Morton Prince, dove divenne direttore nel 1937.

Diede un forte contributo allo studio della personalità umana focalizzandosi sulla complessità e unicità dell’individuo e sottolineando l’essenziale importanza dell’esperienza passata degli individui.

Egli riconobbe nella motivazione l’elemento centrale per lo studio della personalità intesa quindi come risultante dalle spinte provenienti da fattori biologici e sociali.

Per Murray la motivazione è strettamente legata e dipendente dall’ambiente visto sia come fonte e sede di pressioni sia come sede per soddisfare le necessità.

linea

13 maggio 1918 – nasce Edwin S. Shneidman

shneidman-awardA York, il 13 maggio 1918 nasce Edwin S. Shneidman: Psicologo statunitense.

Considerato il padre della suicidologia, la scienza dedicata allo studio e alla prevenzione del suicidio.
Il termine (e il concetto) fu introdotto da Edwin Sheneidman nel 1964 e da allora è stato usato in diversi contesti.

Insieme a Norman Farberow cercò di studiare il suicidio con un metodo scientifico.
I loro sforzi furono premiati con contributi economici sempre crescenti e da quei primi passi nacque il primo centro per la prevenzione del suicidio, il Los Angeles Suicide Prevention Center che oltre al contributo di Shneidman e Farberow ebbe quello di Robert Litman.

Shneidman fondò l’American Association of Suicidology ed il principale giornale americano sugli studi per il suicidio, Suicide and Life Threatening Behavior.

Il lutto è una delle più profonde esperienze umane che è possibile avere
Edwin S. Shneidman


E tu... cosa ne pensi?