Storia della Psicologia
Storia, eventi e protagonisti della Psicologia
Formazione in Marketing per Psicologi

13 ottobre 1866 – nasce Georg Groddeck

georg-groddeckA Bad Kösen, il 13 ottobre 1866 nasce Georg Groddeck: Medico e Psicoanalista tedesco, è considerato il fondatore della medicina psicosomatica.

Molto noti i suoi studi sull’Es, sul simbolismo degli organi del corpo e sull’applicazione della psicoanalisi alla cura delle affezioni somatiche.

Erich Fromm lo considerava uno dei maggiori psicoanalisti dell’epoca, per l’originalità della sua elaborazione teorica. Nonostante la sua partecipazione a convegni psicoanalitici, la sua posizione rispetto alla comunità psicoanalitica dell’epoca risultò ambivalente e per certi aspetti un po’ “marginale”. Lui per primo riconosceva di essere (ed amava definirsi) uno “psicoanalista selvaggio“.

Se il buon Dio non avesse voluto la sporcizia, non la avrebbe creata
Georg GrOddeck

linea

13 ottobre 1871 – nasce Paul Federn

paul-federnA Vienna, il 13 ottobre 1871 nasce Paul Federn: Medico e Psicoanalista austriaco.

Fu uno dei primi allievi di Sigmund Freud. Viene ampiamente ricordato per le sue teorie sulla psicologia dell’Io e sul trattamento terapeutico delle psicosi. Considerava infatti gli psicotici come affetti da una debolezza dell’Io.

Per Federn la chiave per comprendere la malattia mentale risiedeva nell’Io, e non sulle vicende istintuali inerenti la sessualità e l’aggressività.

linea

13 ottobre 1949 – muore August Aichhorn

august-aichhornA Vienna, il 13 ottobre 1949 muore August Aichhorn: Psicoanalista austriaco.

Ebbe tra i suoi collaboratori Margaret Mahler, e fu un pioniere della psicoterapia psicoanalitica con gli adolescenti; fu infatti autore di Werwahrloste Jugend (“Gioventù traviata“), pubblicato nel 1925 con la prefazione di Sigmund Freud.

Il suo lavoro – considerato da molti una significativa anticipazione dell’intervento psicoterapeutico con gli adolescenti ispirato alla psicoanalisi, e in particolare delle psicoterapie brevi – si differenzia in molti punti dalla psicoanalisi classica.


E tu... cosa ne pensi?