16 Maggio

0
351
Formazione in Marketing per Psicologi

16 maggio 1918 – nasce Johannes Cremerius

A Moers, il 16 maggio 1918 nasce Johannes Cremerius: Psichiatra e Psicoanalista tedesco.

Specializzato in medicina interna, psichiatria e psicosomatica, è ritenuto tra i più importanti personaggi per la storia della psicoanalisi.

Trasferitosi negli Stati Uniti nel 1950, prese contatto con la fondazione Rockefeller dalla quale ottenne un ingente contributo per l’apertura di un reparto di psicosomatica nel policlinico di Monaco di Baviera, ove svolse, tra l’altro, importanti ricerche di psicodinamica su pazienti affetti da diabete.

Per tali meriti nel 1958 ottenne una cattedra nell’Università di Gießen e dal 1962 fu docente di psicosomatica a Friburgo.

linea

16 maggio 1926 – nasce Robert Jay Lifton

robert-jay-liftonA New York, il 16 maggio 1926 nasce Robert Jay Lifton: Psichiatra statunitense.

È conosciuto per gli studi sulle cause e sugli effetti psicologici della guerra e della violenza politica, nonché per la sua teoria della riforma del pensiero.

linea

16 maggio 1930 – nasce Paolo Bozzi

paolo-bozziA Gorizia, il 16 maggio 1930 nasce Paolo Bozzi: Psicologo italiano.

È considerato uno dei principali studiosi italiani di psicologia della Gestalt, insieme a Fabio Metelli e a Gaetano Kanizsa (di cui è stato allievo).
Autore eclettico di numerose opere, ha approfondito il tema della percezione visiva da diversi punti di vista, come la percezione dei colori, dei suoni, ma anche del moto pendolare e di quello lungo i piani inclinati.

Nel suo capolavoro, Fisica ingenua (1990), Bozzi descrive il suo metodo e i risultati delle sue ricerche attraverso uno stile narrativo che mischia i ricordi della sua vita con i risultati scientifici da lui ottenuti, facendo aderire lo stile narrativo con le sue teorie secondo le quali non è possibile rimuovere la percezione sensibile dall’osservazione dei fenomeni.

Ha dedicato la sua attenzione al lavoro sperimentale e a un programma teorico che contrastasse quello psicofisico.

Nel 1960, insieme al suo collega Giovanni Bruno Vicario, ha descritto un fenomeno acustico noto al giorno d’oggi con il nome auditory streaming, che nella psicologia della percezione musicale è alla base della formazione delle melodie.

linea

16 maggio 1943 – muore Alfred Hoche

alfred-erich-hocheA Baden-Baden, il 16 maggio 1943 muore Alfred Hoche: Psichiatra tedesco.

Hoche studiò a Berlino e a Heidelberg; iniziò il lavoro di psichiatra nel 1890.
Nel 1891 si trasferì a Strasburgo. Dal 1902 fu professore a Friburgo in Brisgovia e direttore della locale clinica psichiatrica.

Fu uno dei maggiori oppositori alla teoria della psicoanalisi di Sigmund Freud.

La parte di lavoro che Hoche fece sul sistema di classificazione delle malattie mentali ebbe gran influenza nella Germania nazista.

Insieme a Karl Binding, nel loro Die Freigabe der Vernichtung lebensunwerten Lebens (“Il permesso di annientare vite indegne di vita”) pubblicato nel 1920, sostenevano l’esistenza ed il diritto all’uccisione di “persone mentalmente morte“, “gusci vuoti di esseri umani”: diedero così un impulso radicale al movimento eugenetico tedesco che si andava sviluppando in quel periodo.

Fu famoso per i suoi scritti sull’eugenetica e eutanasia.

linea

16 maggio 1951 – nasce Walter Fornasa

walter-fornasaA Milano, il 16 maggio 1951 nasce Walter Fornasa: Psicologo e Pedagogista italiano.

L’attività di studio e gli ambiti di ricerca sviluppati negli anni da Walter Fornasa riguardano principalmente lo sviluppo del pensiero infantile secondo il modello della psicogenesi sviluppato da Jean Piaget e i successivi sviluppi del pensiero piagetiano attraverso l’opera degli appartenenti alla Scuola di Ginevra.

Sul piano metodologico e della ricercazione si è occupato dell’interazione apprendimento-memoria in chiave evolutiva, metacognitiva e strategica e le implicazioni che comporta nella costruzione della concettualizzazione spontanea nel bambino.


E tu... cosa ne pensi?