18 Aprile

0
339
Formazione in Marketing per Psicologi

18 aprile 1921 – nasce Franco Fornari

franco-fornariA Rivergaro, il 18 aprile 1921 nasce Franco Fornari: Psicoanalista, Psicologo e Medico italiano.

Laureato in Medicina e chirurgia, si specializza in Neuropsichiatria alla Statale di Milano.

Si interessa di psicoanalisi e sotto la guida di Cesare Musatti (di cui fu il primo allievo analista) diventa analista membro della Società Psicoanalitica Italiana e della Società Psicoanalitica Internazionale.

Negli anni sessanta si occupa di polemologia e fonda prima il “Gruppo anti-H” e poi l’Istituto italiano di Polemologia (ISTIP).

Dal 1962 è docente universitario di Psicologia dell’età evolutiva alla Scuola di specializzazione in Psichiatria e Psicologia dell’Università di Milano, ottiene nel 1968 l’incarico di Psicologia dinamica, prima cattedra di psicoanalisi in Italia, presso la facoltà di Sociologia di Trento.

Nel 1972 diventa direttore dell’Istituto di Psicologia della Statale di Milano.
Dal 1973 al 1978 è presidente della Società Psicoanalitica Italiana e direttore della “Rivista di Psicoanalisi“.

linea

18 aprile 1923 – nasce Frederick Herzberg

frederick-irving-herzbergA Lynn, il 18 aprile 1923 nasce Frederick Irving Herzberg: Psicologo statunitense.

Fu uno degli psicologi più influenti nella direzione aziendale.

È famoso soprattutto per aver introdotto il job enrichment e la teoria dei fattori igienico-motivanti.

La sua pubblicazione “One more time, how do you motivate employees?” del 1968 ha venduto 1,2 milioni di ristampe fino al 1987, e fu l’articolo più richiesto dal Harvard Business Review.

linea

18 aprile 1948 – nasce Jesper Juul

jesper-juulA Vordingborg, il 18 aprile 1948 nasce Jesper Juul: Psicoterapeuta danese.

Si occupa di terapia familiare ed è autore di numerosi libri sulle relazioni familiari e l’educazione.
È fontadore del Kempler Institute of Scandinavia a Odder in Danimarca e del progetto di consulenza familiare europeo FamilyLab.

Juul parte dal presupposto che un bambino è fin dalla nascita socialmente ed emozionalmente competente come un adulto.
Questa competenza, che si manifesta diversamente durante la crescita del bambino, non deve quindi essere insegnata al bambino attraverso l’educazione.
L’educazione tradizionale secondo Juul fa uso principalmente di strategie verbali.

In questo modo si dimentica che i bambini imparano attraverso l’imitazione. I bambini devono avere la possibilità di osservare e sperimentare, in questo modo si integrano nella società attraverso l’imitazione.


E tu... cosa ne pensi?