22 Gennaio

0
397
Formazione in Marketing per Psicologi

22 gennaio 1854 – nasce Sergej Sergeevič Korsakov

sergey-korsakovA Gus’-Chrustal’nyj, il 22 gennaio 1854 nasce Sergej Sergeevič Korsakov: Neurologo e Psichiatra russo.

Korsakov fu uno dei più grandi neuropsichiatri del XIX secolo e pubblicò numerosi lavori negli ambiti della neuropatologia, della psichiatria e della medicina legale.

Oltre agli studi sulla psicosi alcolica, introdusse il concetto di paranoia e scrisse un libro di testo di psichiatria.

Studiò gli effetti dell’alcolismo sul sistema nervoso, rivolgendo la sua attenzione a numerosi casi di polineuropatia alcolica con sintomi neuropsichiatrici caratteristici.

Collaborò nella fondazione della Società moscovita di neuropatologia e psichiatria e la Rivista Korsakov di neuropatologia e psichiatria gli è dedicata.

linea

22 gennaio 1891 – nasce Franz Gabriel Alexander

franz-alexanderA Budapest, il 22 gennaio 1891 nasce Franz Gabriel Alexander: Psicanalista e Medico ungherese naturalizzato statunitense.

E’ considerato uno dei fondatori della medicina psicosomatica e della criminologia psicoanalitica.

Studiò all’università di Berlino e in seguito, nel 1923, emigrò negli Usa.
Nel 1930 fu invitato da Robert Hutchins, allora presidente dell’Università di Chicago, a ricoprire la carica di suo professore assistente di psicoanalisi.
Negli anni ’50 poteva essere annoverato tra gli esponenti principali della Society for General Systems Research, la più importante associazione di psicologia e psicoanalisi americana.

Ora noi sentiamo di poter curare il paziente senza che egli comprenda pienamente ciò che lo ha fatto ammalare. Non siamo più interessati tanto a pelare la cipolla quanto a cambiarla
Franz Gabriel Alexander

linea

22 gennaio 1913 – nasce Henry Bauchau

Henry-BauchauA Mechelen, il 22 gennaio 1913 nasce Henry Bauchau: Scrittore e Psicanalista belga.

Dal 1945 al 1951 lavorò nel campo dell’editoria e conobbe a Parigi, dove si era trasferito nel 1946, Albert Camus, l’ormai anziano André Gide, Jacques Lacan e Jacques Derrida.

È scomparso nel 2012, soltanto 4 mesi prima del suo 100-esimo compleanno.

linea

22 gennaio 1987 – muore Fabio Metelli

fabio-metelliA Padova, il 22 gennaio 1987 muore Fabio Metelli: Psicologo italiano.

È considerato uno dei principali studiosi italiani di psicologia della Gestalt, insieme a Gaetano Kanizsa e Paolo Bozzi.

Professore di Psicologia all’Università degli Studi di Catania, all’Università di Trieste ed all’Università di Padova, dove è stato successore di Cesare Musatti nella direzione dell’Istituto di Psicologia.

È stato autore di importanti ricerche sperimentali sulla psicologia della percezione.

Su iniziativa sua e di Guido Petter, nel 1971, è nato il primo corso di laurea di Psicologia italiano, presso l’Università di Padova.
Sotto la sua guida, la psicologia sperimentale italiana (ed in particolare la “scuola padovana”) ha vissuto un forte sviluppo in direzione di uno sperimentalismo metodologicamente molto rigoroso (era affettuosamente soprannominato dai suoi collaboratori come il metellicoloso, per sottolineare la grande rilevanza che attribuiva alla precisione e qualità dei dati sperimentali).

Alla sua memoria è dedicata la Biblioteca di Psicologia dell’Università di Padova, considerata come una delle biblioteche scientifiche psicologiche più fornite d’Europa.

linea

22 gennaio 2008 – muore Claude Piron

claude-pironA Gland, il 22 gennaio 2008 muore Claude Piron: Esperantista, Linguista e Psicologo svizzero.

Claude Piron, anche conosciuto come Johan Valano e Johan Balano, fu psicoterapeuta e insegnò nella facoltà di psicologia dell’Università di Ginevra, in Svizzera, dal 1973 al 1994. Il suo libro in francese Le Défi des langues – Du Gâchis au bon sens (La Sfida delle lingue – Dal caos al buon senso) è una specie di psicoanalisi della comunicazione internazionale.

In La Buona Lingua, Piron tratta i principali aspetti sociali e linguistici dell’Esperanto.

La sua tesi è che l’Esperanto è più facile perché rispecchia i meccanismi base della mente nell’apprendimento delle lingue, e fra questi, estremamente importante, la generalizzazione delle forme e delle regole grammaticali: l’esperanto, contrariamente a tutte le lingue naturali, permette, tanto nella grammatica quanto nella formazione delle parole, di affidarsi al proprio istinto di assimilazione generalizzante, una legge psicolinguistica descritta da Jean Piaget.

L’esperanto è una lingua giovane, nata dall’incontro fra un intenso desiderio di comunicazione interculturale di una parte della popolazione mondiale, e una proposta linguistica elaborata da un giovane poliglotta che aveva messo a punto il suo progetto componendo dei poemi e traducendo testi di differenti letterature
Claude Piron

linea

22 gennaio 2012 – muore André Green

andre-greenA Parigi, il 22 gennaio 2012 muore André Green: Psicanalista francese.

Allievo di Jacques Lacan, dopo aver seguito la psicoanalisi didattica con Maurice Bouvet, fu uno dei più prolifici elementi della scuola francese del ‘900.

Si ricordano lavori su narcisismo, complesso da castrazione ecc.


E tu... cosa ne pensi?