Storia della Psicologia
Storia, eventi e protagonisti della Psicologia
Formazione in Marketing per Psicologi

24 novembre 1927 – muore Vittorio Benussi

vittorio-benussiA Padova, il 24 novembre 1927 muore Vittorio Benussi: Psicologo italiano.

Il suo contributo fu importante sia sul versante metodologico che su quello della ricerca applicata ai temi della suggestione, dell’ipnosi e della psicoanalisi.
Di quest’ultima si occupò con grande interesse, tra i primi in Italia, ed ispirò il suo allievo Cesare Musatti ad approfondirne i temi.

Nel 1927 Benussi, a causa di una grave forma di psicosi maniaco-depressiva, si suicidò assumendo un tè con del cianuro. Il suicidio venne scoperto da Cesare Musatti, all’epoca suo assistente, che lo nascose per paura di possibili ripercussioni negative sulla psicologia italiana (all’epoca in una situazione di estrema fragilità e precarietà accademica, e sottoposta a forti pressioni sia da parte del regime fascista con le sue istanze gentiliane, che della chiesa cattolica).
Musatti rivelò solo negli anni ottanta che Benussi non era morto per un malore ma per suicidio.

linea

24 novembre 1932 – nasce Claudio Naranjo

claudio-naranjoAd Aversa, il 24 novembre 1932 nasce Claudio Naranjo: Psichiatra, Psicoterapeuta e Antropologo cileno.

Nel settembre del 2014 ha inaugurato la prima Conferenza Internazionale sull’Ayahuasca, bevanda sciamanica sudamericana di cui è stato il primo a studiarne gli effetti applicati alla psicoterapia.
In seguito è stato pubblicato il suo libro El viaje sanador, in cui descrive la sua esplorazione terapeutica degli anni ’60 con altre sostanze psicoattive.

Tutto ciò ha aperto la strada ad altre conferenze sul tema: Naranjo considera infatti che l’atteggiamento repressivo della politica riguardo alle droghe si sta modificando e che il mondo “malato” ha bisogno di aprire un canale al potenziale terapeutico di alcune sostanze.
Attualmente ha in programma la raccolta di una serie di articoli inediti riguardanti il valore terapeutico degli psichedelici.

Credo che la morte, che per noi può sembrare la fine, è il culmine della vita e l’opportunità di attraversare una porta.
Probabilmente quando nasce il feto è terrorizzato, sicuramente un bambino che nasce sente che muore, che sta morendo
Claudio Naranjo

linea

24 novembre 1979 – muore Ralph Greenson

ralph-greensonA Los Angeles, il 24 novembre 1979, muore Ralph Romeo Greenson: Psichiatra e Psicoanalista statunitense.

Durante la sua carriera ha trattato artisti famosi come Marilyn Monroe, Tony Curtis, Frank Sinatra, Vivien Leigh, e molti altri.

Ha effettuato i propri studi di medicina in Svizzera ed è stato analizzato da Wilhelm Stekel a Vienna e da Otto Fenichel a Los Angeles. È diventato membro dell’American Psychoanalytical Association dal 1942, e poi didatta presso il Los Angeles Institute for Psychoanalysis e direttore della Training School. È stato docente di Clinica Psichiatrica alla University School of Medicine di Los Angeles in California.

Dal 1951 al 1953, è stato Presidente della Los Angeles Psychoanalytical Society, e dal 1965 al 1979 è stato responsabile del Scientific Advisory Committee, Foundation for Research in Psychoanalysis.

Tutti vogliono essere amati. Ma soltanto pochi sanno o vogliono amare
Ralph Greenson


E tu... cosa ne pensi?