Storia della Psicologia
Storia, eventi e protagonisti della Psicologia
Formazione in Marketing per Psicologi

25 dicembre 1925 – muore Karl Abraham

karl-abrahamA Berlino, il 25 dicembre 1925 muore Karl Abraham: Psichiatra e Psicoanalista tedesco.

Laureato in medicina, dal 1904 al 1907 fu assistente di Eugen Bleuler nella clinica psichiatrica universitaria di Zurigo, il Burghölzli.
In questo periodo conobbe anche la teoria della psicoanalisi (Psicologia analitica) di Carl Gustav Jung e divenne studente di Sigmund Freud, con il quale prese parte alle “riunioni del mercoledì” a Vienna.

Durante la prima guerra mondiale costituì e diresse sul fronte orientale una “unità psichiatrica” e raccolse le osservazioni compiute in un saggio di interpretazione psicoanalitica delle nevrosi di guerra.

Fondatore dell’Istituto Psicoanalitico di Berlino, è stato anche presidente della International Psychoanalytical Association.

Abraham completò la teoria dello sviluppo psicosessuale freudiana definendo alcune sotto-fasi e si interessò inoltre a temi quali la simbologia dei sogni, il rapporto genitori-figli, etnologia, nevrosi e psicosi, arte.

linea

25 dicembre 1935 – nasce Donald Arthur Norman

donald-normanNegli Stati Uniti d’America, il 25 dicembre 1935 nasce Donald Arthur Norman: Psicologo e Ingegnere statunitense.

Il suo campo di ricerca è lo studio dell’ergonomia, del disegn e più in generale del processo cognitivo umano.

Noto per essere uno studioso che si è occupato anche degli aspetti più prettamente pratici ed economici della propria materia di studio (in quanto dirigente per la Apple Computer), nelle sue prime pubblicazioni si occupa prevalentemente dell’usabilità e dei vari aspetti del processo cognitivo, ma nel libro “Le cose che ci fanno intelligenti” espone anche critiche di carattere sociologico verso la società occidentale.

Tra gli altri aspetti Norman descrive l’apatia provocata dall’eccessivo utilizzo della televisione e l’incapacità dei musei di proporsi al pubblico in modo accattivante.

La tecnologia migliore è quella che non si vede, perché è tanto semplice da usare da diventare “trasparente”
Donald Arthur Norman

linea

25 dicembre 1936 – muore Carl Stumpf

carl-stumpfA Berlino, il 25 dicembre 1936 muore Carl Stumpf: Filosofo e Psicologo tedesco.

Stumpf studiò con Brentano e Rudolf Hermann Lotze, ebbe una fondamentale influenza su Husserl, fondatore del movimento fenomenologico, e tramite la scuola di Berlino influenzò la psicologia gestaltistica.

Si interessò ai metodi empirici e alla psicologia sperimentale e divenne uno dei pionieri in queste discipline.

Insegnò a Göttingen, poi divenne professore a Würzburg e più tardi a Praga, Halle, Monaco ed infine Berlino.

linea

25 dicembre 2005 – muore Charles M. Socarides

A Manhattan, il 25 dicembre 2005 muore Charles M. Socarides: Psichiatra e Psicologo statunitense.

Charles Socarides fu molto attivo nello studio dell’omosessualità.
Egli proponeva una concettualizzazione dell’omosessualità come adattamento neurotico, che ipotizzava potesse essere completamente “superato“.

Secondo Socarides l’omosessualità sarebbe il frutto di un mancato sviluppo psichico del bambino generato da un particolare tipo di ambiente familiare definito “omosessogenica“, caratterizzato dallo stereotipo di “madre castrante e padre assente”.
La definizione di Socarides dell’omosessualità è quindi quella di una psicopatologia.

Charles Socarides affermò anche di aver creato una terapia in grado di “curare gli omosessuali“, che avrebbe efficacia in circa “un terzo” dei casi.
I risultati sono però spesso stati contestati dalle organizzazioni di categoria.

Socarides non cambiò le sue posizioni neppure quando, nel 1973, la American Psychiatric Association votò per cancellare l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali.


E tu... cosa ne pensi?