25 Gennaio

0
376
Formazione in Marketing per Psicologi

25 gennaio 1933 – nasce Aldo Carotenuto

aldo-carotenutoA Napoli, il 25 gennaio 1933 nasce Aldo Carotenuto: Psicoanalista e scrittore italiano.

Ha frequentato la Scuola di Psicologia sperimentale alla New School for Social Research di New York. Lì è diventato membro dell’American Psychological Association (APA).

In Italia ha ottenuto la cattedra di psicologia della personalità presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza, dove ha proseguito i suoi studi, soprattutto sul pensiero di Carl Gustav Jung, continuando nella sua attività di analista.

Ha contribuito alla diffusione del pensiero junghiano. Da una sua opera, Diario di una segreta simmetria (1980), fu tratto il film Prendimi l’anima, diretto da Roberto Faenza, in cui si descrive la relazione amorosa fra Carl Gustav Jung e Sabina Spielrein, sua paziente e poi psicoanalista nell’Unione Sovietica.

Fu allievo di Ernst Bernhard. Con lui e altri suoi allievi fondò, nel 1962, l’Associazione italiana di psicologia analitica, dalla quale si dimise nel 1992 per fondare, il 30 ottobre dello stesso anno, il Centro studi di psicologia e letteratura, del quale rimase presidente fino alla sua morte.

Se l’uomo fosse libero non avrebbe bisogno di tradire; eppure è altrettanto vero che se l’uomo non fosse libero non potrebbe tradire
Aldo Carotenuto

linea

25 gennaio 1948 – nasce Romano Màdera

romano-maderaA Varese, il 25 gennaio 1948 nasce Romano Màdera: Filosofo, Psicoanalista di formazione junghiana e docente universitario italiano.

Romano Màdera è il fondatore dell’analisi biografica a orientamento filosofico (ABOF), pratica filosofica volta a utilizzare e a trasformare il metodo psicoanalitico, nata agli inizi del XXI secolo e oggi praticata in diverse città italiane.

La pratica dell’analista filosofo si rivolge alle dimensioni “sane” ed è volta alla ricerca di senso dell’esistenza dell’analizzante. Non si occupa della cura delle psicopatologie, a meno che l’analista filosofo non sia anche uno psicoterapeuta, psicologo o psichiatra.

Essendo l’ABOF una pratica filosofica, è richiesta all’analista non solo la competenza professionale ma anche l’indirizzo vocazionale della sua vita alla filosofia, dedicandosi agli esercizi filosofici personali e comunitari.

L’ambito di esperienze e teorie da cui deriva riunisce l’eredità delle psicologie del profondo, la filosofia intesa nel suo valore terapeutico e come stile di vita, la pedagogia del corpo e le pratiche di meditazione, la psicologia sistemica, il metodo autobiografico e biografico, la narrazione delle storie di vita in una prospettiva sociologica.


E tu... cosa ne pensi?