25 Giugno

0
251
Formazione in Marketing per Psicologi

25 giugno 1932 – nasce Giovanni Bruno Vicario

giovanni-bruno-vicarioAd Udine, il 25 giugno 1932 nasce Giovanni Bruno Vicario: Psicologo e Scrittore italiano.

E’ stato titolare della prima cattedra di psicologia generale dell’Università degli studi di Padova nonchè direttore per quattro mandati dell’Istituto di psicologia dell’università di Padova (ora Dipartimento di Psicologia generale) e per due mandati preside della facoltà di Magistero.

Ha insegnato inoltre presso le università di Siena, Trieste, Udine e Trento.

Insegna e svolge attività di ricerca dal 1999 presso l’Università degli studi di Udine, dove è professore emerito e direttore del laboratorio di psicologia generale.
Nel 1960 ha indagato con Paolo Bozzi il fenomeno dello “streaming uditivo“.

Le attività di ricerca compiute da Vicario vertono principalmente su psicofisica, percezione visiva, percezione uditiva, tempo psicologico e teorie generali.

È socio corrispondente dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, membro della International Society for Psychophysics e della International Society for the Study of Time.
La International Society for Gestalt Theory and its Applications gli ha conferito nel 1999 il Premio Metzger per una ricerca sperimentale sulla percezione del movimento assieme alla psicologa giapponese Yoshie Kiritani.

linea

25 giugno 1940 – muore Wilhelm Stekel

wilhelm-stekelA Londra, il 25 giugno 1940 muore Wilhelm Stekel: Medico, Psicologo e Psicoanalista austriaco.

Fu uno dei primi seguaci di Sigmund Freud. Ha giocato un ruolo significativo nella storia della psicoanalisi e della sessuologia.

Fu anche un poeta, un musicista e uno scrittore dotato, ma tuttavia le sue opere avevano un carattere prevalentemente giornalistico, e il suo interesse per la sessualità era di segno pornografico.
Stekel divenne noto per la sua capacità di comprensione intuitiva dei processi inconsci, in particolare del simbolismo onirico.

Fu il primo a usare il termine Thanatos per indicare il desiderio di morte. Fin dall’inizio Stekel assegnò una grande importanza al tema della morte.

Secondo una sua relazione del 1910, l’angoscia doveva essere considerata una “reazione all’insorgere dell’istinto di morte a seguito della repressione dell’istinto sessuale”.
A lui vanno fatte risalire le prime analisi del simbolismo di morte nella vita onirica.

Fu il primo a coniare il termine parafilia in sostituzione della parola perversione.

In seguito, come già successo con altri, le sue idee si scontrarono con la personalità di Freud e per questo espulso dalla Società Psicoanalitica di Vienna nel 1912.

Ciò che distingue l’uomo immaturo è che vuole morire nobilmente per una causa, mentre ciò che distingue l’uomo maturo è che vuole umilmente vivere per essa
Wilhelm Stekel

linea

25 giugno 2007 – muore Barry Beyerstein

barry-beyersteinA Burnaby, il 25 giugno 2007 muore Barry Beyerstein: Psicologo canadese.

Fu uno scettico scientifico e un professore di psicologia all’università Simon Fraser a Burnaby, Columbia Britannica.

La ricerca di Beyerstein esplorò i meccanismi di percezione e coscienza del cervello umano, gli effetti di droghe sul cervello e la mente, l’olfatto e i suoi effetti più sconosciuti legati ai processi emozionali e cognitivi.


E tu... cosa ne pensi?