28 Agosto

0
254
Formazione in Marketing per Psicologi

28 agosto 1875 – nasce Marco Levi Bianchini

marco-levi-bianchiniA Rovigo, il 28 agosto 1875 nasce Marco Levi Bianchini: Psichiatra italiano.

Teorizzò l’ergoterapia, l’open door e il no restaint, mirando a trasformare il manicomio in una colonia sanitaria, sociale e agricola autosufficiente.

Nel 1915 fondò la “Biblioteca psichiatrica internazionale“, che diventò l’anno successivo “Biblioteca psicoanalitica italiana“; e nel 1920 fondò l’Archivio generale di neurologia, psichiatria e psicoanalisi, una rivista alla quale collaboreranno esponenti di primo piano del movimento psicoanalitico internazionale da lui stesso tradotti.

Accostatosi alle tematiche psicodinamiche, entrò in contatto con Sigmund Freud, che lo accolse familiarmente a Vienna nel 1921.
Col padre della psicoanalisi intrattenne poi un lungo rapporto epistolare e, ottenutone il consenso, tradusse e pubblicò in italiano diverse sue opere.
Fu traduttore anche di Otto Rank e Oskar Pfister.

linea

28 agosto 1875 – nasce Frances Gillespy Wickes

A Lansingburgh, il 28 agosto 1875 nasce Frances Gillespy Wickes: Psicologa e Scrittrice statunitense.

Fu una terapista junghiana, ed incontrò Carl Gustav Jung negli anni 1920, con il quale mantenne corrispondenza.

Jung scrisse la prefazione al suo libro II mondo psichico dell’infanzia, dove la Wickes sostenne la presenza autonoma del bambino nell’inconscio collettivo, secondo l’idea della “partecipazione mistica” che aveva lanciato Lucien Lévy-Bruhl nel 1910 per le società primitive, paragonando quindi il bambino a un individuo in formazione, disposto più all’intuizione e alla sensazione che all’attenzione razionale verso il reale.

Dopo la sua morte senza eredi, una buona parte della sua grande fortuna economica andò al C. G. Jung Institute di San Francisco e tramite la “Frances G. Wickes Foundation” (1955-1974) a diverse ricerche di ambito psicologico e filosofico.

linea

28 agosto 1903 – nasce Bruno Bettelheim

bruno-bettelheimA Vienna, il 28 agosto 1903 nasce Bruno Bettelheim: Psicoanalista austriaco.

I suoi studi si incentrano sulla psicoanalisi applicata all’età evolutiva.
In particolare ebbero successo le sue teorie sull’autismo.

La sua ipotesi attribuiva la causa dell’autismo a un rapporto inadeguato con la madre (la cosiddetta madre frigorifero), da cui si doveva essere staccati per una terapia riabilitativa (la cosiddetta “parentectomia)”.

Nel suo celebre e discusso La fortezza vuota, Bettelheim correlava anche il comportamento dei bambini autistici a quello di alcune vittime delle SS nei lager nazisti, quelli che erano totalmente rassegnati alla morte e si ritiravano completamente dal mondo.

Sostenne la scarsa utilità o addirittura la nocività di un approccio educativo basato sul metodo delle punizioni, in particolare di tipo fisico, benché sia emerso negli anni successivi che nel suo Istituto di Chicago si facesse largo uso di sevizie sessuali e di barbarie per mantenere l’ordine.

Si interessò anche alle fiabe. Nel suo libro Il mondo incantato sostiene che le fiabe dei fratelli Grimm siano rappresentazione di miti freudiani.

I due grandi problemi dell’adolescenza sono: trovarsi un posto nella società e, allo stesso tempo, trovare se stessi
Bruno Bettelheim

linea

28 agosto 2011 – muore Jean Monbourquette

jean-monbourquetteAd Ottawa, il 28 agosto 2011 muore Jean Monbourquette: Presbitero e Psicologo canadese.

È stato autore di diversi bestseller incentrati sulle affinità tra psicologia e spiritualità.

Scopre un collegamento tra psicologia e spiritualità nella psicologia analitica di Carl Gustav Jung, il quale credeva che vi fosse un centro spirituale in ogni persona, l’imago Dei, ovvero l’immagine di Dio che vive in ogni anima. Questo è il tema che porterà avanti per tutta la sua vita.


E tu... cosa ne pensi?