29 Settembre

0
764
Storia della Psicologia
Storia, eventi e protagonisti della Psicologia
Formazione in Marketing per Psicologi

29 settembre 1895 – nasce Joseph Rhine

joseph-rhineAd Hillsborough, il 29 settembre 1895 nasce Joseph Banks Rhine: Botanico e Parapsicologo statunitense.

Rhine ritenne di avere accertato statisticamente non solo l’esistenza di individui particolarmente dotati per trasmettere o per leggere il pensiero, ma anche l’esistenza di questa facoltà, sia pure in misura più lieve, in tutti gli individui.

Successivamente Rhine, utilizzando dadi da gioco a gettata meccanica e la volontà degli sperimentatori di provocare l’uscita di un determinato numero, sostenne di aver ottenuto la prova statistica che la mente umana è in grado di agire sugli oggetti, e chiamò questo fenomeno effetto psicocinetico o psicocinesi.

Inizialmente le ricerche di Rhine ottennero ampio consenso da parte degli psicologi, tuttavia con il passare del tempo apparve chiaro che i risultati di alcuni esperimenti erano stati falsificati dai suoi assistenti e che altri risultati apparentemente positivi erano causati da errori metodologici, e alla fine degli anni cinquanta l’interesse degli psicologi per la parapsicologia diminuì bruscamente.

linea

29 settembre 1934 – nasce Mihály Csíkszentmihályi

mihaly-csikszentmihalyiA Fiume, il 29 settembre 1934 nasce Mihály Csíkszentmihályi: Psicologo ungherese emigrato negli Stati Uniti d’America all’età di 22 anni.

Autore di studi sulla felicità e sulla creatività, ha introdotto il concetto di flusso (in inglese flow). Il flusso, o esperienza ottimale (spesso citato come trance agonistica nel linguaggio sportivo), è uno stato di coscienza in cui la persona è completamente immersa in un’attività.

Questa condizione è caratterizzata da un totale coinvolgimento dell’individuo: focalizzazione sull’obiettivo, motivazione intrinseca, positività e gratificazione nello svolgimento di un particolare compito.

Il concetto di flusso fu introdotto nel 1975 dallo psicologo Mihály Csíkszentmihályi nella sua teoria del flusso, e si è poi diffuso in vari campi di applicazione della psicologia, come lo sport, la spiritualità, l’istruzione, o la seduzione.

linea

29 settembre 1940 – muore Edouard Claparède

edouard-claparedeA Ginevra, il 29 settembre 1940 muore Edouard Claparède: Psicologo e Pedagogista svizzero.

Si orientò verso la “nuova psicologia“. Nel 1897 si laureò in Medicina a Ginevra e studiò poi Neurologia alla Salpêtrière. Presto, però, si volse al campo psicopedagico, e nel 1901 lanciò in una conferenza alla Société médicale di Ginevra la formula poi fortunata della “scuola su misura“. Metteva cioè in evidenza l’importanza dell’insegnamento individualizzato, della valutazione qualitativa delle attitudini del bambino, esigenza che in lui derivava dall’enorme rispetto per i diritti della persona a formarsi individualmente nel modo che più le si addice.

Fu il maggior rappresentante europeo del “funzionalismo”, già sviluppato negli U.S.A. dalla scuola di Chicago.

In tal modo Claparède legava strettamente la nascita dell’educazione nuova (scuola attiva) alla psicologia, cioè a una conoscenza dinamica dello sviluppo psichico del bambino. Ciò determinò lo sviluppo della pedagogia scientifica, che analizzava i fatti educativi avvalendosi dell’osservazione metodica.

Nel 1912, fondò con Pierre Bovet a Ginevra il celeberrimo Istituto Jean-Jacques Rousseau, destinato a divenire il centro di coordinamento mondiale delle ricerche di psicologia evolutiva e delle esperienze educative attivistiche.

linea

29 settembre 1948 – nasce Agostino Racalbuto

agostino-racalbutoA Catania, il 29 settembre 1948 nasce Agostino Racalbuto: Psicoanalista italiano di derivazione freudiana.

Direttore della “Rivista di Psicoanalisi“, docente dal 1987 di Psicologia Dinamica presso l’Università di Padova, Psicoanalista ordinario con funzioni di training della Società Psicoanalitica Italiana. Si specializzò in Neuropsichiatria Infantile, e fu un profondo conoscitore delle problematiche dell’adolescenza; è stato Presidente del Centro Veneto di Psicoanalisi.

A testimonianza della connessione mente-corpo, nel libro Tra il Fare e il Dire egli ha teorizzato che il pensiero nasce dalle tracce mnestiche di vissuti corporei libidico-emotivi, quindi da esperienze fisiche e sensoriali.

Egli definisce questa modalità di conoscenza “carnale“; si tratta di un funzionamento di tipo preverbale, affettivo-sensoriale, che precede, e su cui si fonda, il funzionamento mentale. Tale funzionamento, basato non sulla parola ma sugli affetti-sensazioni, è di importanza basilare per la psicoterapia, e può essere colto dall’analista non solo in modo razionale, ma soprattutto attraverso il controtransfert.

linea

29 settembre 1955 – muore Louis Leon Thurstone

louis-leon-thurstoneA Chapel Hill, il 29 settembre 1955 muore Louis Leon Thurstone: Ingegnere e Psicologo statunitense, pioniere nel campo della psicometria e della psicofisica.

È diventato famoso nel mondo poiché per primo misurò gli atteggiamenti, avviando un intero filone di studi psicologici.

La tecnica usata per studiare e misurare gli atteggiamenti è tuttora nota come “Metodo di Thurstone” o “Metodo degli intervalli soggettivamente uguali“.