30 Aprile

0
363
Formazione in Marketing per Psicologi

30 aprile 1857 – nasce Eugen Bleuler

eugen-bleulerA Zollikon, il 30 aprile 1857 nasce Eugen Bleuler: Psichiatra svizzero.

Fu uno dei più importanti psichiatri europei di ogni tempo e apportò contributi fondamentali alla moderna psicopatologia, ridefinendo clinicamente la schizofrenia e l’autismo, di cui coniò anche i relativi termini.

Laureato in Medicina, si specializzò in psichiatria sotto la guida di Wilhelm Von Speyr.
Nel 1885, chiamato da Auguste Forel, iniziò a lavorare per il Burghölzli (il celebre ospedale psichiatrico di Zurigo).

Tra il 1886 e il 1898 fu incaricato di dirigere un reparto psichiatrico situato in un antico monastero abbandonato sul Reno, a Rheinau: una clinica in uno stato deplorevole che Bleuler migliorò sia la qualità ambientale del luogo sia la qualità delle cure ricevute dai pazienti.

In quella sede, ebbe tra i suoi allievi psichiatri destinati a fornire contributi fondamentali alla psichiatria del XX secolo: Carl Gustav Jung, Karl Abraham, Ludwig Binswanger, Hermann Rorschach.

Nel 1910 contribuì a fondare la Società Psicoanalitica Internazionale.

Nel 1911 pubblicò il fondamentale lavoro clinico Dementia Praecox oder die Gruppe der Schizophrenien, e nel 1916 il suo classico Lehrbuch der Psychiatrie, che nelle sue varie edizioni fu uno dei più importanti testi di riferimento per lo studio della psichiatria del primo Novecento.

linea

30 aprile 1930 – nasce Félix Guattari

felix-guattariA Villeneuve-les-Sablons, il 30 aprile 1930 nasce Félix Guattari: Medico, Psicanalista, Filosofo e Politico francese.

Diviene psicanalista presso la scuola di Jacques Lacan e aderisce alla Scuola Freudiana di Parigi.

Come psicanalista fu esponente del movimento dell’antipsichiatria.
Nel 1953 fondò, insieme ad altri la Clinica psichiatrica per psicotici di La Borde a Cour-Cheverny dove lavorò per quarant’anni sino alla morte nel 1992.

Guattari giunse alla notorietà soprattutto per il sodalizio con Gilles Deleuze, filosofo esponente della “renaissance nietzschenne“, con il quale scrisse “L’Anti-Edipo. Capitalismo e schizofrenia” nel 1973: un testo in cui gli Autori accusano la psicoanalisi, di “familiarismo“, ovvero di ripiegare il desiderio sul cosiddetto “romanzo familiare” con la pretesa reificazione della metafora dell’Edipo.

Nel 1987 fonda la rivista “Chimères – Revue des schizoanalyses“.


E tu... cosa ne pensi?