7 Luglio

0
282
Formazione in Marketing per Psicologi

7 luglio 1873 – nasce Sándor Ferenczi

ferenczi-sándorA Miskolc, il 7 luglio 1873 nasce Sándor Ferenczi: Psicoanalista e Psichiatra ungherese.

Fu uno dei pionieri della psicoanalisi in Ungheria e fra le figure più importanti al mondo in tale campo.

Lesse L’interpretazione dei sogni poco dopo la pubblicazione, ma ne rimase poco entusiasta.
Pochi anni dopo, seguendo i suoi interessi in materia di scrittura automatica, adottò il test delle associazioni di Jung, il che lo rese più ricettivo alle idee di Sigmund Freud ed alla diffusione delle sue idee.

Nel 1910 getta le basi della Società psicoanalitica internazionale con lo scritto L’organizzazione del movimento psicanalitico.
Nel 1913 fonda la Società Ungherese di Psicoanalisi, di cui resterà presidente per tutta la vita.

Reclutato come medico da campo durante la prima guerra mondiale, vive questi anni traducendo i Tre saggi sulla teoria della sessualità, che lo porteranno nel 1924 a pubblicare Thalassa: una teoria della genitalità.

Fu presidente per breve tempo dell’Associazione Psicoanalitica Internazionale, e nel 1920 getta le basi per la creazione dell’International Journal of Psycho-Analysis.

Si è occupato di omosessualità, della tipologia caratteriale degli omosessuali e dei meccanismi paranoici che secondo il suo approccio, oggi superato, il loro comportamento rivelerebbe.

Sviluppa i temi dell’idea megalomane di onnipotenza dei bambini e del narcisismo nelle nevrosi e nelle psicosi e tra il 1929 ed il 1931, l’approfondimento degli aspetti organici e psicosomatici della psicoanalisi.

Fondamentale anche il suo contributo sul ruolo del pensiero magico nei processi di pensiero e nella condotta umana, e, soprattutto, la sua profonda riflessione sul tema del trauma psicologico, destinata ad influire molto sulle elaborazioni psicoanalitiche successive in quest’ambito.

linea

7 luglio 1888 – nasce Alfredo Coppola

alfredo-coppolaA Palermo, il 7 luglio 1888 nasce Alfredo Coppola: Neurologo e Psichiatra italiano.

Coppola fu essenzialmente un clinico: centro d’ogni suo interesse fu l’uomo malato e i suoi problemi.

Furono importanti i lavori clinici sui “disturbi mentali in tempo di guerra” e “sulle manifestazioni psicogene dei postencefalitici“.

La monografia “Disturbi mentali in tempo di guerra“, pubblicata in collaborazione con Vito Maria Buscaino, rappresenta un contributo notevole: i due autori pubblicarono i risultati della loro ricca esperienza nel 1916, sulla “Rivista di Patologia Nervosa e Mentale“.

Non meno attuali erano le conclusioni cui Coppola perviene studiando in casi clinici, i rapporti che corrono tra manifestazioni psichiche e alterazioni dei gangli basali.

linea

7 luglio 1926 – muore Friedrich Erlenmeyer

friedrich-albrecht-erlenmeyerA Bendorf, il 7 luglio 1926 muore Friedrich Albrecht Erlenmeyer: Psichiatra tedesco.

Era il figlio dello psichiatra Adolph Erlenmeyer e nipote di Emil Erlenmeyer. Studiò medicina a Bonn, Halle, Würzburg e Greifswald.

Ha pubblicato un gran numero di libri nei campi della neurologia e psichiatria, includendo articoli pubblicati di Daniel Hack Tuke da Dictionary of Psychological Medicine, come i lavori di Franz Penzoldt e Roderich Stintzing Handbuch der gesamten Therapie.

Nel 1878 fondò la rivista psichiatrica/neurologica Centralblatt für Nervenheilkunde, Psychiatrie und gerichtliche Psychopathologie.

linea

7 luglio 2006 – muore John Money

john-moneyA Towson, il 7 luglio 2006 muore John Money: Psicologo e Sessuologo neozelandese.

Specializzato nella ricerca riguardo alla identità di genere è stato oggetto di dure polemiche a causa del caso di riassegnazione del sesso di David Reimer che finì suicida nel 2004 dopo una vita di lotte e sofferenze.

Fondò nel 1965 all’interno dell’Università Johns Hopkins la “Clinica per l’Identità di Genere” per pazienti con sintomi transessuali.

Il suo lavoro alla clinica sviluppò e rese popolare la teoria interazionista, la quale implica che, dopo una certa età, l’identità di genere è relativamente fluida e soggetta a costanti aggiustamenti.

Il suo libro, Uomo, donna, ragazzo, ragazza (1972) divenne un testo universitario, sebbene in seguito la sua teoria si sia rivelata scientificamente errata.


E tu... cosa ne pensi?